In una riedizione della semifinale del 1982, la Germania Ovest supera ancora la Francia e guadagna la finale del Mondiale 1986.A differenza di quanto però accaduto in Spagna, quando i francesi meritavano e furono beffati dopo essersi ritrovati addirittura avanti 3-1, stavolta il successo dei tedeschi è limpido. Il sito utilizza cookie per fini statistici, per la visualizzzione di video e per condividere argomenti sui social network. È il peso di una nazione intera che spera che la palla gonfi la rete. Entrambe hanno perso la prima partita, ed entrambe sono approdate tra le prime quattro del torneo con risultati non entusiasmanti. Nei supplementari, al 92º minuto, la Francia trovò il gol del vantaggio con Trésor, sugli sviluppi di un calcio di punizione, e al 98º arrivò il gol dell'1-3 con Giresse. Esattamente 34 anni fa andava in scena la semifinale tra Francia e Germania Ovest del campionato mondiale di calcio 1982. Quando paolo rossi ricordava il travolgente mondiale del 1982. Per loro le sostituzioni sono terminate, mentre i tedeschi hanno ancora un cambio a disposizione. Insomma, poca manovra e tanto dinamismo. Francia Squadra nazionale » Rosa Coppa del Mondo 1982 Spagna. MADRID, 11 luglio 1982 / AMP — Spagna 82 : Domenica sera allo stadio Santiago Bernabeu, l'Italia si laurea campione del mondo battendo in finale la Germania per 3 a 1 (0 a 0 alla fine del primo tempo). Appena 43 anni, ma idee chiarissime. Il secondo tempo finì a reti bianche, nonostante un netto predominio territoriale della Francia, che con i suoi fraseggi eleganti mise in seria difficoltà la Germania. Dopo due rigori tirati perfettamente da Kaltz e Breitner, la Germania passò in svantaggio quando Ettori parò il rigore troppo centrale di Stielike, il quale cadde immediatamente a terra disperato, ma prontamente e perentoriamente rialzato da Schumacher (che subito dopo, con la sua parata, avrebbe rimediato all'errore del compagno). Non è un caso: la storia dei mondiali è ricca di epiloghi all’ultimo respiro dal dischetto. Spedizione gratis. Sono le ore 21 dell’8 Luglio 1982 e allo stadio José Sanchez Pizjuan, casa dell’ FC Sevilla, sta per iniziare la seconda semifinale del Campionato del Mondo di calcio 1982 tra Francia e Germania Ovest per stabilire la squadra che affronterà l’Italia nella finalissima in programma il giorno 11 allo stadio Santiago Bernabeu di Madrid. Con un cammino così simile, la partita si preannuncia equilibrata. Paese: Italia ... dopo le tre posizioni perse ad aprile. Battiston, entrato in campo al 52' al posto di Genghini, venne servito a centrocampo da un magnifico lancio di Platini, si diresse verso l'area avversaria e, al limite, fece un pallonetto che andò fuori di poco. I Blues cominciano a macinare possesso palla, chiudendo gli avversari nella propria metà del campo. La notte di Madrid: così la ricordano milioni di tifosi italiani, dopo che l’avventura in terra di Spagna era iniziata fra mille difficoltà. Disputata allo stadio Ramón Sánchez Pizjuán di Siviglia e terminata con la vittoria della squadra tedesca per 5-4 ai calci di rigore, resisi necessari dopo il pareggio 3-3 alla fine dei tempi supplementari, questa sfida è stata ribattezzata “ battaglia di Siviglia ”. E poi, i tedeschi non mollano mai, anche quando la situazione sembra ormai compromessa. Le sue lacrime furono una delle immagini più forti del match, tant'è che, soffermandosi sulla scena di Littbarski che consolava Stielike, la telecamera spagnola non riprese l'inizio del tiro di Six, che sbagliò, compensando quindi l'errore tedesco. Una costanza di rendimento che dura da decenni, e un ricambio generazionale che non stenta a fornire nuove efficaci soluzioni. The concept of Germany as a distinct region in central Europe can be traced to Roman commander Julius Caesar, who referred to the unconquered area east of the Rhine as Germania, thus distinguishing it from Gaul (France), which he had conquered. Nuovo. Sciarpa Campionato Mondiale 1982 Italia Germania Calcio No. La dinamica del gol è anche una dimostrazione delle peculiarità del gioco della Germania: accelerazioni e cambi di ritmo, occupazione degli spazi liberi e ricerca immediata del tiro. Ad aggiungere fama alla partita, il fatto che fu la prima nella … È 3-3. Un banale “testa o croce” per stabilire l’esito di un match conclusosi in parità. Germania-Francia: la semifinale drammatica di Spagna 82. Così, saltano gli schemi e la partita diventa un continuo ribaltamento di fronte. Francia e Germania si sono incontrate 25 volte, amichevoli comprese: 11 vittorie francesi, 8 tedesche e 6 pareggi il bilancio. Nel 1982, la Coppa del Mondo di calcio è stato promesso alcuni favoriti come il Brasile, Francia, Germania e Argentina. Il terribile infortunio incorso a Battiston (foto Steve Powell/Getty Images). Il campionato mondiale di calcio 1982 o Coppa del Mondo FIFA del 1982 (in spagnolo: Copa Mundial de Fútbol de 1982, in inglese: 1982 FIFA World Cup), noto anche come Spagna '82, è stata la dodicesima edizione del campionato mondiale di calcio per squadre nazionali maggiori maschili organizzato dalla FIFA ogni quattro anni.. Si svolse in Spagna dal 13 giugno all'11 luglio 1982. “Se la caverà” con due giorni di coma e due denti rotti. È il “calcio champagne”. Di contro, la nazionale tedesca non è affatto nuova a risultati di prestigio. Una serie di emozioni al cardiopalma che non poteva non avere un inizio più simbolico di Francia-Germania Ovest, semifinale del Campionato del mondo di Spagna 82. Solidità e pragmatismo: se la Francia è uno champagne, la Germania Ovest è un rosso corposo che non risalta particolari sapori al palato, ma che si fa sentire. L'esordio al «Mundial», per entrambe, non fu completamente positivo: alla sua prima, la Francia venne sconfitta per 3-1 dall'Inghilterra,[6] vinse 4-1 con il Kuwait[7] in una partita segnata dall'invasione di campo dello sceicco Fahad per ottenere l'annullamento di un gol subito dalla sua squadra, e infine da un pareggio 1-1 con la Cecoslovacchia. Provenienza: Francia. La gara venne sbloccata al 17º, quando Littbarski, dopo una corta respinta del portiere francese Ettori, mandò la palla in rete. È una botta fortissima. Hidalgo è costretto ad un nuovo, disatteso cambio. Il portiere tedesco Schumacher esce dalla propria porta ma in ritardo, Battiston lo anticipa e colpisce il pallone senza riuscire ad indirizzarlo in porta. Immagine divenuta cult. » Il Campionato mondiale di calcio si svolse in Spagna dal 13 giugno all'11 luglio 1982, la squadra vincitrice fu l’Italia, che sconfisse 3-1 la Germania Ovest in finale. Il Boston Society of Film Critics Award per il miglior film in lingua straniera (BSFC Award for Best Foreign Language Film) è un premio assegnato annualmente dai membri del Boston Society of Film Critics al miglior film in lingua straniera distribuito negli Stati Uniti nel corso dell'anno. Pochi minuti dopo il suo ingresso in campo, Battiston approfitta di un varco lasciato dalla difesa tedesca e si inserisce scattando sul filo del fuorigioco. Dal dischetto, Platini non sbaglia: è 1-1. Fase finale dei Mondiali del 1982 La nazionale francese è nel punto più alto della sua esistenza da 24 anni a questa parte. FRANCIA: Baratelli, Amoros, Janvion (Battiston 46), Tigana, Lopez, Tresor, Soler, Giresse, Lacombe (Rocheteau 64), Platini, Six (Bravo 66) - Allenatore Hidalgo. [2], Questo incontro (che la FIFA ha incluso fra i Classic Football Matches per l'agonismo, i colpi di scena, la qualità tecnica) può essere interpretato come lo scontro di due "scuole" calcistiche opposte: quella francese, sofisticata e tatticamente superiore, e quella tedesca, solida e imperniata su determinazione e forza di volontà. Il tabellino della partita Germania contro Francia del 08/lug/1982 della Coppa del Mondo 1982 Battiston perde i sensi e viene accompagnato fuori dal campo in barella. I tedeschi sono ancora vivi, e nell’azione successiva Breitner sfiora il gol della vittoria. La Germania ha vinto, 8-7 dopo i calci di rigore. La Francia, nonostante le avversità degli eventi, continua a macinare gioco. Se è vero che i calci di rigore al termine delle partite dei mondiali sono un concentrato di tensioni e di emozioni che non ha eguali nel gioco del calcio, è giusto che tutto questo abbia avuto inizio da una delle partite più belle e memorabili della storia. Di seconda mano. EUR 1.269,62. La Germania è solida, sa ben chiudersi per poi rendersi pericolosa in ripartenza, ma la Francia insiste. I tiri dal dischetto sono fonte di storie che si intrecciano, di destini decisi da una irrisoria distanza di undici metri. Ma come ogni champagne, anche la giovanissima nazionale di Hidalgo ha bisogno di “invecchiare” per dare il suo meglio. Contrasti è una rivista sportiva online di approfondimento culturale fondata il 10 novembre del 2016. La rivoluzione ha inizio. Le migliori offerte per Francia 1982, Blocco Francobollo 2184, Libertà', Quartina, Timbrato, VF Stamp sono su eBay Confronta prezzi e caratteristiche di prodotti nuovi e … La chiameranno la Notte di Siviglia, questo il soprannome dato alla semifinale Germania Ovest-Francia del campionato mondiale di calcio 1982 in Spagna che tenne incollato alla tv milioni di spettatori in tutto il mondo, per il ritmo incessante con cui le due compagini disputarono il match. La Germania è ancora in buona salute sul piano atletico, ed inizia ad attaccare alla disperata. “22 uomini rincorrono un pallone per 90 minuti, e alla fine vince la Germania”, disse il capitano della nazionale inglese Gary Lineker. Gerard Janvion e Klaus Fischer in azione (foto Steve Powell/Getty Images). “La notte di Siviglia” si è conclusa. Giudice spietato che spezza l’equilibrio. Italia-Germania (1982), Emozioni Mondiali '20 1: scopri su TV Sorrisi e Canzoni la guida alla programmazione, agli orari e alle news dell'evento sportivo che ti interessa. Sono le nove di sera in una calda estate spagnola. Volontariato – Volexpress – Gap Year Così, fino al 1982 la Francia raccoglie consensi di pubblico e di critica ma pochi risultati di rilievo. E la pressione porta dei frutti: poco dopo la metà del primo tempo, Rocheteau viene atterrato in area di rigore, e l’arbitro concede il penalty. Si rimane in perfetta parità, al punto che cinque serie non bastano a decretare il vincitore. Paese: Italia ... (1176), Svizzera (1135) e Spagna (1132). In questo modo, il primo gol è dei tedeschi: Breitner sfrutta un buco a centrocampo e avanza fino a servire Fischer sul lato destro dell’area, tentativo respinto in uscita dal portiere francese Ettori e palla vagante spedita in rete da Littbarski. [8] La distanza aumenta, per chi si trova a doverli calciare. E infatti, un minuto prima del terzo gol francese, entra Rumenigge per Briegel: è una mossa decisiva. L’azione francese continua a crescere, in qualità e in intensità, con il passare dei minuti, fino al massimo splendore raggiunto nel secondo tempo. Mondiali In Spagna 1982 from www.magliarossonera.it Bearzot, causio, zoff e il presidente della repubblica pertini con la coppa del mondo sull'aereo di ritorno dal vittorioso mondiale. Battiston restò qualche giorno in coma, e quando venne dimesso dall'ospedale, con due denti rotti, fu costretto a portare il collare. La sorte concede un’ultima possibilità ai francesi: nella terza serie dei rigori, Stielike fallisce, consegnando alla Francia la chance di passare in vantaggio. Ma ai calci di rigore si lega anche il ricordo più dolce della nostra storia recente: Grosso, il cielo azzurro sopra Berlino, il titolo mondiale del 2006. [3] Fra gli eventi rimasti impressi nell'immaginario collettivo, spiccano il grave infortunio del giocatore transalpino Patrick Battiston su un duro intervento (non giudicato falloso e quindi non sanzionato) del portiere Harald Schumacher e la rimonta nei tempi supplementari della Germania, in svantaggio di 3-1 al 99º minuto e in parità 3-3 dieci minuti dopo. Introdotti nei primi anni settanta, erano stati preceduti dal “brutale” metodo della monetina. La nazionale italiana ne beneficiò nella semifinale dei Campionati Europei del 1968: lancio della monetina al termine della partita e Unione Sovietica sconfitta nonostante lo zero a zero dei tempi regolamentari. L’Italia ha avuto un approccio “tragico” ai calci di rigore: 3 eliminazioni consecutive ai mondiali (1990, 1994, 1998) sono giunte con questa modalità. E con due stili di gioco così diversi, di spazio, per lo spettacolo, sembra essercene parecchio. 8 Luglio 1982: la nazionale italiana, trascinata da una doppietta di “Pablito Rossi”, ha battuto la Polonia nella prima delle due semifinali, guadagnandosi l’accesso alla finale. È la consapevolezza che l’esito del rigore potrà essere decisivo ai fini del risultato finale. Bandiera Maglia. Lo spettro dei supplementari è troppo ingombrante per una nazionale non abituata ai grandi eventi. Un metodo impietoso, quello della monetina, perché affidava la sorte ad un semplice oggetto metallico. Si affrontano due squadre agli antipodi per storia e per modo di intendere il calcio. Platini venerato dai compagni dopo aver segnato in finale contro la Spagna (foto Trevor Jones/Getty Images). Non fa eccezione il 3-3 tra transalpini e tedeschi (allora dell'Ovest) del 8 luglio 1982 a Siviglia che è stato capace, seppur in modo opposto, di segnare la storia del calcio di due nazioni. I tedeschi dell’Ovest sono abituati alle semifinali mondiali, i francesi no. Michel Platini, giocatore della Francia, nonostante l'eliminazione, affermò che la sfida contro la Germania Ovest fu il più grande ricordo della sua carriera. Le due nazionali ottennero la qualificazione al Mondiale spagnolo sotto diversi auspici: la Germania Ovest, vincitrice dell'Europeo 1980, terminò prima nel suo girone, con 8 vittorie e zero pareggi o sconfitte; la Francia si classificò seconda del suo gruppo (5 vittorie, 0 pareggi e 3 sconfitte), staccando il biglietto per la Spagna solo in virtù della miglior differenza reti nei confronti dell'Irlanda, con cui era a pari punti.[5]. Una serie di emozioni al cardiopalma che non poteva non avere un inizio più simbolico di Francia-Germania Ovest, semifinale del Campionato del mondo di Spagna 82. 15 d stielike 20 d kaltz 2 … La Francia non riesce a gestire il vantaggio, si disunisce in preda alla stanchezza e alla voglia di strafare. I francesi godono del doppio vantaggio, ma sono tremendamente stanchi. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 24 ott 2020 alle 13:59. 8 Luglio 1982: la nazionale italiana, trascinata da una doppietta di “Pablito Rossi”, ha battuto la Polonia nella prima delle due semifinali, guadagnandosi l’accesso alla finale. In una partita che durerà 120 minuti, non è una cosa di poco conto. Il torneo prevedeva due fasi eliminatorie a gruppi e una fase finale a eliminazione diretta, con semifinali, finale per il … E poi, con la maglia numero 10 c’è “Le Roi”, Michel Platini. Eventi apparentemente distanti anni luce per tipologie di emozioni, ma accomunati dal filo conduttore degli undici metri. Pare, fra l'altro, che il portiere tedesco, dopo la partita, si sia limitato a dire, sarcasticamente, che avrebbe pagato le spese odontoiatriche di Battiston.[17]. Ci sono nazionali che hanno legato ai tiri dal dischetto le più grandi gioie ed i più brucianti dispiaceri. Michel Platini, all'epoca capitano dell'équipe de France, ha definito questo incontro «la mia partita più bella».[4]. La stampa francese fu estremamente dura nei confronti di Schumacher, tanto che L'Équipe scrisse Tony Schumacher, Beruf Unmensch ("Tony Schumacher, mostro professionale"). Le più cocenti delusioni, e la vittoria più bella. La Germania Ovest è solita arrivare in fondo nelle competizioni più importanti, pur senza proporre un gioco innovativo o piacevole, o pur non disponendo di fenomeni assoluti alla Platini in squadra. Per correre ai ripari, l'allenatore tedesco Derwall fece entrare Rummenigge al 97º minuto, e al 102º il centravanti del Bayern Monaco realizzò la rete del 2-3 che riaprì la gara. 3 oggetti trovati dai venditori eBay internazionali. «Notte di Siviglia» ((DE) Nacht von Seville, (FR) nuit de Séville o Seville 82) è il soprannome dato alla semifinale Francia-Germania Ovest del campionato mondiale di calcio 1982, disputata l'8 luglio 1982 allo stadio Ramón Sánchez Pizjuán di Siviglia e terminata con la vittoria della squadra tedesca per 5-4 ai tiri di rigore, resisi necessari dopo il pareggio 3-3 alla fine dei tempi supplementari. E proprio per arginare i contropiedi tedeschi, Hidalgo compie una mossa tattica corretta sulla carta ma che si rivelerà un boomerang: fuori Genghini, dentro Battiston, un difensore. Formazioni, tabellino, video della partita del Santiago Bernabeu di Madrid. 23/02/1982 - Francia-Italia 2-0. Così, nei primi minuti la Germania la fa da padrone. Gli esteti sono in visibilio: è un gioco rapido, frizzante, spregiudicato ma con raziocinio. Proseguendo sul sito l’utente ne accetta l'utilizzo. Tanto talento messo momentaneamente in soffitta. Hidalgo cambia immediatamente pelle alla squadra, affidandosi sin dalle prime partite a un nucleo di giocatori molto giovani, inesperti, ma pieni di talento. La panchina viene affidata a Michel Hidalgo, giovane allenatore. Jean Tigana e Paul Breitner in uno dei tanti duelli (foto Keystone/Getty Images). Undici metri, sembrano chilometri. Nel primo tempo supplementare, la Francia segna due gol nel giro di sei minuti: 3-1. Confine labile tra vittoria e sconfitta, tra gloria e dramma.