Si tratta di una sanzione accessoria che consegue nelle ipotesi più serie di violazione al codice della strada. Ora però non puoi circolare per sei mesi: come sanzione accessoria ti è stata infatti sospesa la patente. [1] Giudice di pace di Terracina – Provvedimento 10 ottobre 2018 n. 923/C. Ecco di cosa si tratta. | Codice Univoco: M5UXCR1 | IBAN: IT 07 G 02008 16202 000102945845 - Swift UNCRITM1590, Supporto legale 100% online per avviare e gestire la tua attività, Questo sito contribuisce alla audience di, Richiedi una consulenza ai nostri professionisti, violare, con veicoli adibiti al trasporto di cose, il divieto di circolazione disposto dal Prefetto. Francesco Pandolfi - Quando il Ministero dell'Interno (Prefettura) emette un provvedimento di revoca della patente di guida, in precedenza rilasciata, … In caso di guida con tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l, la sanzione, sia penale che amministrativa, consiste nell’ammenda da euro 1.500 a euro 6.000 (anche in questo caso aumentata da un terzo alla metà se il reato è commesso tra le 22 e le 7 del mattino), nell’arresto da sei mesi a un anno, nella sospensione della patente da uno a due anni, nel sequestro preventivo del veicolo e nella sua confisca, salvo che il proprietario sia diverso dal conducente, nel qual caso la durata di sospensione della patente è raddoppiata. Tutto puoi permetterti tranne un licenziamento. Il Ministero, in collaborazione col Ministero dei trasporti, ha a sua volta sessanta giorni di tempo per valutare il caso e decidere; se la revoca della patente è stata motivata per la, se la revoca della patente è avvenuta per motivi di condotta, cioè di infrazioni alle regole del codice della strada, è possibile fare, il prefetto abbia revocato automaticamente la patente per una, la revoca sia stata disposta per un decreto penale con obbligo di soggiorno e prescrizione di “darsi alla ricerca di un lavoro”, dal momento che privando il titolare dell’. La guida in stato di ebbrezza viene sanzionata in tre modi diversi, a seconda della quantità di alcol rinvenuta nel sangue del conducente. Mercoledì, 25 Ottobre 2017 09:45 inviato da Filippo In particolare, il titolare della patente dovrà dimostrare che l’autorità ha trascurato consapevolmente l’applicazione delle norme o, comunque, è stata negligente e che, in conseguenza di tale comportamento, il titolare ha subito un danno patrimoniale (ad esempio, non ha potuto recarsi al lavoro) o esistenziale (ad esempio, ha perso il lavoro o non ha potuto vedere i familiari distanti). Di parecchio: il periodo di sospensione è aumentato di un numero di giorni pari al doppio delle complessive ore per le quali è stata autorizzata la guida, arrotondato per eccesso. È possibile ottenere nuovamente la patente dopo che essa è stata revocata? Multe stradali: come ottenere la restituzione della patente sospesa se la guida dell’auto è necessaria per poter lavorare. "La Legge per Tutti" è una testata giornalistica fondata dall'avv. "La Legge per Tutti" è una testata giornalistica fondata dall'avv. Evidenti, per il TAR, le ragioni di “disparità di trattamento, sproporzionalità e irragionevolezza incidenti sulla libertà personale, sul diritto al lavoro e sulla libertà di circolazione” legate al predetto automatismo di revoca della patente, con conseguente vulnus dei parametri evocati. 3, comma 52, lettera a), della … [3] Giudice di Pace di Torino sent. Si può ottenere il risarcimento dei danni? Se hai dieci minuti di tempo e vuoi saperne di più su questo argomento, prosegui nella lettura. pen. Fino al 2010, non era un gran problema: “bastava” rifare tutte le pratiche e gli esami per ottenere una nuova licenza di guida, come un Giudice di pace di Terracina – Provvedimento 10 ottobre 2018 n. 924/C. Angelo Greco e iscritta presso il Tribunale di Cosenza, N.G.R 243/2016 - N.R. La Legge per Tutti Srl - Sede Legale Via Francesco de Francesco, 1 - 87100 COSENZA | CF/P.IVA 03285950782 | Numero Rea CS-224487 | Capitale Sociale € 70.000 i.v. Omicidio e lesioni personali stradali fanno scattare sempre la revoca della patente. Diritto del lavoro e della previdenza; Diritto delle assicurazioni; ... e al d.lgs. La Legge per Tutti Srl - Sede Legale Via Francesco de Francesco, 1 - 87100 COSENZA | CF/P.IVA 03285950782 | Numero Rea CS-224487 | Capitale Sociale € 70.000 i.v. 28 agosto 2000, ... la contraddittoria contemporanea previsione della sospensione e della revoca della patente. Ma cosa prevede la legge a riguardo? Dell’ordinanza si dà comunicazione al competente ufficio del dipartimento per i trasporti terrestri. Si tratta di provvedimenti che non hanno precedenti: sono quindi di importanza, potremmo dire, “storica”. Il Ministero avrà la facoltà di decidere se accettare o meno la richiesta del soggetto interessato durante i 60 giorni successivi. Questa procedura è immediata, cioè non ci sono limiti temporali da rispettare se non quelli relativi a un eventuale recupero delle condizioni ottimali di salute. Per revoca si intende la cancellazione della patente ovvero il suo annullamento in via permanente. Ma nel caso in cui il lavoro a rischio sia quello di procacciatore o di funzionario commerciale, che implica il muoversi in ampia fascia oraria, si applicano egualmente le limitazioni orarie? Email (obbligatoria se vuoi ricevere le notifiche), Notificami quando viene aggiunto un nuovo commento. E’ incostituzionale la disposizione del Codice della strada che impone al prefetto di provvedere alla revoca della patente nei confronti di chi è sottoposto a misura di sicurezza personale.. La Consulta, con sentenza n. 24 del 20 febbraio 2020, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale parziale dell’art. 3 Giugno 2020 Redazione Circolazione stradale. Nello specifico, nell’ipotesi che la revoca della patente costituisca sanzione accessoria, l’organo, l’ufficio o comando, che accerta l’esistenza di una delle condizioni per le quali la legge la prevede, entro i cinque giorni successivi, ne dà comunicazione al prefetto del luogo della commessa violazione. Ottenere la restituzione della patente sospesa per motivi di lavoro non è impossibile. La confisca, a differenza del fermo, comporta il passaggio di proprietà dell’auto in capo allo Stato e la perdita definitiva da parte del proprietario. Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato. effettuare un trasporto eccezionale o guidare un mezzo classificato come eccezionale sprovvisto dell’autorizzazione o non rispettarne le prescrizioni previste o i limiti imposti dalle norme; Adibire il veicolo a servizio di piazza con conducente o a taxi senza aver ottenuto la licenza prevista; Superare i limiti di guida o di velocità imposti dal codice della strada (solo per i neopatentati); guidare un veicolo per il quale è prevista una patente di categoria diversa da quella posseduta; superare i limiti di velocità di oltre 40 km/h (neopatentati e recidivi sono soggetti a sospensioni aggravate); circolare contromano in curva, o in ogni altro caso di scarsa visibilità, o quando la strada è divisa in più carreggiate separate; effettuare manovre di sorpasso vietate dalla legge; circolare senza rispettare le norme sul trasporto di merci classificate come pericolose; circolare sulla corsia per la sosta di emergenza; circolare sulla corsia per la variazione di velocità (cosiddetta di “decelerazione”); circolare con veicolo sprovvisto di cronotachigrafo o foglio di registrazione oppure quando questi non siano conformi alle norme vigenti; circolare alla guida di un veicolo in stato di ebbrezza con tasso alcolemico superiore a 0,5 e non superiore a 0,8 g/l. Il prefetto, previo accertamento delle condizioni predette, emette l’ordinanza di revoca e consegna immediata della patente alla prefettura, anche tramite l’organo di polizia incaricato dell’esecuzione. E’intervenuta pochi giorni fa la circolare del Ministero dei Trasporti sull’interpretazione dell’art 219 comma tre ter del codice della strada in relazione al conseguimento della patente dopo la revoca. L’ordinanza, che eventualmente reca l’autorizzazione alla guida, determinando espressamente fasce orarie e numero di giorni, è notificata immediatamente all’interessato, che deve esibirla ai fini della guida nelle situazioni autorizzate. In caso di infrazione stradale, esistono sanzioni peggiori di una multa salata? [4] T.A.R. Con questo articolo non ci soffermeremo tanto sulle cause di revoca, quanto piuttosto su cosa fare dopo che la patente è stata revocata. Entro venti giorni dalla comunicazione dell’ordinanza di revoca patente, l’interessato potrà proporre ricorso al Ministero dei trasporti che deciderà nei sessanta giorni successivi. Chi, nonostante la sospensione della patente, circola abusivamente, subisce una sanzione amministrativa da euro 1.988 a euro 7.953, la revoca della patente e il fermo amministrativo del veicolo per un periodo di tre mesi. 120 C.d.S. Tra questi, il caso più frequente è purtroppo la guida in stato di ebbrezza che ricorre anche quando la soglia di alcol nel sangue è minima e c’è solo una sanzione amministrativa (non penale). Vediamo come fare ricorso contro una revoca illegittima della patente. quando il conducente abbia ottenuto la sostituzione della propria patente con altra rilasciata da uno Stato estero; quando il titolare sia dichiarato socialmente pericoloso (delinquenti abituali, professionali o per tendenza; persone sottoposte a misure di sicurezza personali o misure di prevenzione; persone condannate a pena detentiva non inferiore a 3 anni, quando si ritiene che l’utilizzo del documento di guida possa rendere più agevole commettere reati della stessa natura). Come ottenere nuovamente la patente revocata? Patente revocata: come fare per riaverla? Tuttavia, se si ritiene di essere stati vittime di ingiustizia da parte della pubblica amministrazione, è possibile presentare ricorso per non dover attendere i tempi previsti dal codice della strada. 120, comma 2, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 - Diritto.it È possibile fare ricorso contro il provvedimento di revoca? 186 C.d.S., comma 2, lett. Tra autovelox e tutor ti sono stati sottratti quasi tutti i punti dalla patente. Dichiarando l’illegittimità costituzionale dell’art. Il conducente indica le fasce orarie nelle quali ha necessità dell’auto per recarsi al lavoro. Dichiarata nuovamente l’illegittimità costituzionale dell’art. | © Riproduzione riservata Il codice della strada elenca una serie di ipotesi in cui la polizia può, oltre alla sanzione vera e propria per la violazione della legge, applicare la sanzione accessoria della sospensione della patente. Se lo fa, la legge prevede che possa essere punito con un’ammenda del valore compreso tra 2.257 e 9.032 euro; nei casi di recidiva nel biennio, può subire la pena dell’arresto fino un anno. XXX, assistito dall’Avv.Pasquale Trigiante e dall’Avv.Alessandra Casamassima, spiegava opposizione avverso il provvedimento di revoca della patente, poiché sorpreso alla guida della propria autovettura durante il periodo di sospensione della patente.. Nella fattispecie, al sig. Il Tribunale di Potenza il 23.1.2018 ha pronunciato sentenza di patteggiamento, applicando a L.E. Come ottenere la patente dopo la revoca? 120, comma 2, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo codice della strada), come sostituito dall’art. Il rilascio del permesso di guida per motivi di lavoro o di assistenza ha però un effetto negativo: allunga automaticamente il decorso della sospensione della patente. Stampa 1/2016. Pensa alla persona particolarmente anziana oppure e quella che, a causa di una patologia o di un incidente, non sia fisicamente in grado di guidare in sicurezza. Con art. 186, 2 bis lettera c, del CDS è prevista come sanzione amministrativa accessoria la revoca della patente. La proposizione del ricorso contro la revoca della patente è disciplinata dall’articolo 219 comma 3 del Codice della Strada. Si tratta di ipotesi elaborate dalla giurisprudenza, riguardanti le ipotesi in cui: Il cittadino che abbia subito una revoca illegittima della patente può ottenere non solo la restituzione della patente, ma anche il risarcimento del danno. Stampa 1/2016. Hai commesso alcune gravi violazioni del codice della strada. Quando si viene condannati per guida in stato di ebbrezza grave o sotto effetto di droga, la patente viene revocata. Il ricorso può essere fatto entro 20 giorni dalla comunicazione della revoca della patente. Revocata la patente a un giovane per recidiva: guida sotto l’effetto di droga e poi di alcool. Come fare ricorso contro la revoca della patente? Di quanto lo allunga? Oppure iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Entro cinque giorni da quando ha avuto notizia del ritiro della patente, il conducente può presentare al Prefetto una istanza per ottenere il permesso di guida per motivi di lavoro. 120, comma II, del Codice della strada, asserendone il contrasto con gli articoli 3, 4, 16 e 35 della Costituzione, nella parte in cui dispone che il prefetto “provvede”, in luogo di “può provvedere”, alla revoca della patente nei confronti di coloro che sono stati sottoposti a misure di sicure… | Codice Univoco: M5UXCR1 | IBAN: IT 07 G 02008 16202 000102945845 - Swift UNCRITM1590, Supporto legale 100% online per avviare e gestire la tua attività, Questo sito contribuisce alla audience di, Richiedi una consulenza ai nostri professionisti. prevede che quando la revoca della patente di guida è disposta a seguito delle violazioni di cui agli artt. Ti sembrano dei validi motivi per ottenere la restituzione della patente. 219, comma 3-ter, c.d.s. La Corte Costituzionale ha dichiarato la illegittimità costituzionale dell’art. Illegittima l’automatica revoca della patente se sottoposti a misure di prevenzione. Avv. Ebbene sì: nelle circostanze più gravi, la legge prevede la revoca della patente. Ma procediamo per gradi e vediamo innanzitutto quando si rischia di rimanere a piedi. In particolare chiariremo se si può evitare, per motivi di lavoro, la sospensione della patente e come fare per accedere a questo beneficio. Nel corso di un giudizio dove era stato impugnato il provvedimento prefettizio di revoca della patente di guida a un uomo sottoposto alla misura della libertà vigilata, il Tar Marche ha sollevato la questione di legittimità costituzionale dell’art. IV sent. Email (obbligatoria se vuoi ricevere le notifiche), Notificami quando viene aggiunto un nuovo commento. [6] Tribunale di Lecce sez. Friuli Trieste sez. In caso di guida con tasso alcolemico compreso tra 0,8 e 1,5 g/l, scatta il reato, e la sanzione è quindi sia penale che amministrativa, e consiste nell’ammenda da euro 800 a euro 3.200 (aumentata da un terzo alla metà quando il reato è commesso dopo le ore 22 e prima delle 7 del mattino), nell’arresto fino a sei mesi e nella sospensione della patente da sei mesi a un anno. la pena di giustizia e la sanzione amministrativa accessoria della revoca della patente di guida, in relazione al reato di cui all’art. Il Prefetto, nei quindici giorni successivi, emana l’ordinanza di sospensione, indicando il periodo al quale si estende la sospensione stessa. Oppure iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. In caso di reiterazione delle violazioni, in luogo del fermo amministrativo, si applica la confisca amministrativa del veicolo. La patente revocata può infatti essere un bel problema per chi ha bisogno di spostarsi con il proprio mezzo di trasporto: pensa a chi lavora fuori sede oppure a chi, per necessità, debba fare la spola tra la propria abitazione e quella dei genitori anziani. una vera e propria sanzione penale, anche se disposta da un’autorità amministrativa (il Prefetto) e, pertanto, sottoposta alle regole vigenti in ambito penale e, in particolare, al … Entro un primo scaglione si applicano solo sanzioni amministrative; nel successivo scaglione si passa alle sanzioni penali; nell’ultimo scaglione sono riservate le ipotesi più gravi con le sanzioni penali massime. La revoca della patente è disposta dal prefetto oppure dalla motorizzazione, a seconda dei motivi della revoca: ad esempio, la revoca seguente alla commissione di un reato sarà disposta dalla prefettura, mentre quella derivante dalla inidoneità psicofisica dalla motorizzazione. Ma non solo: la revoca della patente può conseguire anche nei casi in cui non sia abbiano più i requisiti psicofisici per poter ottenere il rinnovo del titolo di guida. Revoca patente per droga: quando l'automatismo è incostituzionale. Diritto civile - Patente di guida: revoca, ritiro e sospensione. Vediamo, più nel dettaglio, quando scatta la sospensione della patente: Chi, nonostante la sospensione della patente, circola abusivamente, subisce una sanzione amministrativa da euro 1.988 a euro 7.953, la revoca della patente e il fermo amministrativo del veicolo per un periodo di tre mesi. Da ultimo, la polizia ti ha sorpreso alla guida in stato di ebbrezza, applicandoti la punizione minima (una normale contravvenzione). revoca della patente e giusta causa di licenziamento Con la legge 29 luglio 2010, n. 120, entrata in vigore il 13 agosto 2010, sono state apportate alcune rilevanti modifiche al Codice della Strada (D.lgs 30 aprile 1992, n. 285), accomunate dalla finalità di rafforzare le Tali due ultimi elementi sono altresì valutati dal Prefetto per decidere della predetta istanza. Tale periodo, nei limiti minimo e massimo fissati da ogni singola norma, è determinato in relazione all’entità del danno apportato, alla gravità della violazione commessa, nonché al pericolo che l’ulteriore circolazione potrebbe cagionare. 120, comma 2, d.lgs. del 20.07.2017 e Giudice di Pace di Bari sent. E in ogni caso si trattava di reati “strutturalmente” diversi. La patente viene revocata solamente in particolari casi, e cioè: Per tutto il periodo in cui la patente risulta ritirata, sospesa o revocata, il conducente non può mettersi alla guida di alcun mezzo. Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato. | © Riproduzione riservata 700 c.p.c., qualificando la revoca della patente di cui all’art. Al contrario, negli altri casi è in genere possibile conseguire nuovamente la patente di guida. Ci sono diversi modi per fare ricorso contro la revoca della patente: Ci sono casi in cui è possibile ottenere l’annullamento della revoca della patente. Il permesso non può essere concesso per più di tre ore al giorno. quando il titolare non sia in possesso, con carattere permanente, dei requisiti fisici e psichici prescritti; quando il titolare abbia ottenuto la sostituzione della propria patente con altra rilasciata da uno Stato estero, se la perdita dei requisiti psicofisici è. se la revoca della patente è stata disposta dalla motorizzazione civile, il ricorso va presentato al Ministero dell’interno entro venti giorni dalla sua ricezione. Per tale motivo risulta sempre più impellente la necessità che la P.A., prima di revocare la patente… Guida alterata da alcol e droga: la decorrenza del triennio prima del quale non può essere rilasciata una nuova patente decorre dalla sentenza penale passata in giudicato L'art. Ad eccezione del caso di perdita permanente dei requisiti psicofisici, nelle altre ipotesi di revoca patente è possibile agire per ottenere nuovamente il documento di guida. Con ricorso depositato innanzi al Giudice di Pace di Bari, il sig. L’istanza deve essere motivata e documentata: in essa cioè bisogna indicare l’impossibilità o l’estrema difficoltà a raggiungere il posto di lavoro con mezzi pubblici o comunque non propri, ovvero il ricorrere di una situazione che dà diritto alle agevolazioni previste dalla famosa legge 104 del 1992 sulla tutela dei portatori di handicap. 120, comma 2, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo codice della strada) e s.m.i., nella parte in cui dispone che il prefetto “provvede” – invece che “può provvedere” – alla revoca della patente di guida nei confronti di coloro che sono sottoposti a misura di sicurezza personale. La norma, stabilisce altresì che – in caso di esito positivo del lavoro di pubblica utilità – sarà dichiarato estinto il reato dall’Organo Giudicante, ridotta alla metà la sanzione della sospensione della patente di guida e revocato il provvedimento di confisca del veicolo caduto in sequestro. Al di fuori dei casi previsti dal comma 2-bis del presente articolo, la pena detentiva e pecuniaria può essere sostituita, anche con il decreto penale di condanna, se non vi è opposizione da parte dell'imputato, con quella del lavoro di pubblica utilità di cui all'articolo … del 9.12.2014. L’imputato ricorre per Cassazione contestando la revoca per recidiva. La revoca della patente di guida è di sicuro una delle sanzioni più pesanti che le autorità possono infliggere ad un guidatore, ma non è la sola causa che può portare ad impugnare revoca patente. Come puoi fare per tornare a guidare? Parkinson e lavoro: si ha diritto a delle “trasformazioni” e, dunque, dei cambiamenti nelle ore e nelle modalità? n. 181 del 31.05.2018. Dichiarazione di illegittimità costituzionale dell’art. Ecco i presupposti di questa sanzione e come comportarsi in caso di revoca I sent. In caso di reiterazione delle violazioni, in luogo del fermo amministrativo, si applica la confisca amministrativa del veicolo. non essersi fermati in caso di incidente con danno grave ai veicoli tale da determinare la revisione; rifiutare di assumere la custodia di veicolo sottoposto a sequestro, oppure circolare abusivamente con veicolo sottoposto a sequestro; rifiutare di assumere la custodia del veicolo sottoposto a fermo amministrativo; circolare abusivamente durante il periodo di sospensione della carta di circolazione. Revoca patente: di che si tratta, cosa comporta e chi la dispone. n. 159/2001, il Giudice delle Leggi assegna al… n. 285/1992 nella parte in cui dispone che il prefetto «provvede» – invece che «può provvedere» – alla revoca della patente nei confronti dei soggetti che sono o sono stati sottoposti a misure di prevenzione ai sensi del d.lgs. In altre parole, se si reputa che la revoca sia ingiusta e illegittima, ad esempio perché fondata su un’erronea valutazione dell’autorità, allora si può presentare ricorso contro la decisione, in modo tale da evitare di dover attendere i due o i tre anni previsti dalla legge. Sottoposizione a misure di sicurezza personali e revoca prefettizia della patente di guida: l'automatismo del provvedimento al vaglio della Corte Costituzionale, in Diritto Penale Contemporaneo, n. 10/2018. Per la precisione: Dicevamo in apertura che il primo modo per ottenere la restituzione del permesso di guida in caso di sospensione della patente è previsto dal codice della strada [2]. Vediamo come. Dipende dai motivi della revoca: ad esempio, la revoca della patente a causa della perdita permanente dei requisiti di idoneità psicofisici è provvedimento definitivo e irreversibile, nel senso che non si potrà più ottenere la patente di guida. Il principio accolto è quello secondo cui la sospensione della patente di guida può comportare in capo a chi la subisce delle conseguenze rilevanti che producono delle ripercussioni anche sulla sua attività lavorativa e che in taluni casi giustificano una certa clemenza nell’applicazione di tale sanzione accessoria. sez. I sent. Come annullare il provvedimento di revoca e ottenere il risarcimento? L’istanza può essere accolta solo se non ci sono stati incidenti a seguito dell’accertamento dell’illecito che ha determinato il ritiro della patente. Negli altri casi sopra descritti, è necessario attendere dai due ai tre anni prima di poter conseguire nuovamente il documento. [5] Cass. Il Tribunale di Genova accoglieva il ricorso ex art. del 9.03.2018. La recidiva va calcolata dal passaggio in giudicato della precedente sentenza. n. 48330 del 27.09.2017. In caso di guida con tasso alcolemico compreso tra 0,5 e 0,8 g/l, si configura solo una sanzione amministrativa, e il trasgressore viene punito con la pena pecuniaria da euro 532 a euro 2.127, e con la sospensione della patente da tre a sei mesi. Per la precisione: Dunque, se la patente è stata revocata per motivi psicofisici, è possibile richiederla direttamente alla motorizzazione civile non appena l’interessato sarà tornato in possesso delle piene facoltà che lo rendono idoneo alla guida, previa visita medica. La revoca della patente è disposta dal prefetto oppure dalla motorizzazione, a seconda dei motivi della revoca: ad esempio, la revoca seguente alla commissione di un reato sarà disposta dalla prefettura, mentre quella derivante dalla inidoneità psicofisica dalla motorizzazione. La mia domanda è: con la messa alla prova, quindi l’estinzione del reato per messa alla prova positiva, la revoca si trasforma in sospensione oppure la patente … La sicurezza e la tutela dei cittadini hanno la prevalenza sul diritto al lavoro dell'automobilista condannato. Corte Costituzionale, Sentenza n. 99 del 27/05/2020. Un vero problema visto che la macchina ti serve per andare a lavoro. Dal dettato normativo si evince chiaramente che la sanzione della sospensione risulterà sospesa fintantochè il percorso lavorativo destinato all’utilità pub… ... (quale quello della libera circolazione e al lavoro), ... soprattutto in termini di libertà di circolazione e di diritto al lavoro. Nella sentenza in commento, il Collegio ha ritenuto che “in caso di estinzione del reato per positivo svolgimento dei lavori di pubblica utilità, la competenza a provvedere sulla sanzione accessoria della revoca della patente di guida spetta al Prefetto, e non al Giudice”, in forza dell’art- 224 C.d.s. A tal fine, però, non è sufficiente dimostrare l’illegittimità del provvedimento di revoca, ma occorre dimostrare di aver effettivamente di aver subito un danno derivante dall’impossibilità di potersi mettere alla guida di un’autovettura. A prevederlo sono sia la legge che un paio di interessanti sentenze emesse di recente dal giudice di pace di Terracina [1] che andremo a spiegare qui di seguito.