E la chioma è rimasta la stessa, ATTILIO LOMBARDO - Ceduto nella sessione invernale di quella stagione, si trasferirà alla Sampdoria dove ha chiuso la carriera nel 2002. In questa pagina sono raccolti i dati riguardanti la stagione 2000-2001 del Milan Associazione Calcio. Da allenatore ha guidato le prime squadre di Ajaccio e Arsenal Kiev, è ambasciatore della Juventus nonché opinionista televisivo, FRANCESCO COLONNESE - Un presente in televisione anche per l’ex difensore biancoceleste, giocatore della Lazio dal 2000 al 2004 prima di ritirarsi al Siena. Oggi è l’allenatore del Frosinone, in Serie B, DIEGO SIMEONE - Titolarissimo del centrocampo, trova anche un gol in Champions contro lo Sparta Praga, in quella stagione. La rosa della Roma 2000/01 che si aggiudica il campionato italiano con 75 punti, frutto di 22 vittorie, 9 pareggi e 3 sconfitte. Dopo il calcio giocato ha fatto il dirigente in una scuola calcio di Roma e poi l’allenatore delle giovanili: oggi la sua passione è la moto, con i lunghi viaggi in sella alla sua Harley Davidson, DEJAN STANKOVIC - Sei le stagioni alla Lazio, 33 le presenze nella stagione dell’ultima Champions raggiunta dopo la prima fase. Questi dettagli per molti passano inosservati ma, ammirando la casacca da vicino, si nota che la trama del tessuto ed il punto di celeste utilizzato sono differenti. Anzi la Lazio soffre parecchio e alla fine incassa il 2-2 al 76' con la firma di Vanaken. Con la vittoria della Coppa Italia si decise di apporre entrambi i “trofei” alla sinistra andando a coprire il logo della “Puma”. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup. La Lazio centra un obiettivo che mancava dalla stagione 2000/01, quando il tecnico Inzaghi era nella rosa … Con tanta sofferenza nel finale, con la clamorosa traversa di De Ketelaere, il pareggio basta per strappare il pass. Dopo il calcio giocato è diventato allenatore: Juve Stabia, Catania, Catanzaro, fino alla Pistoiese, club che ha lasciato lo scorso giugno. Copyright 2020 Sky Italia - P.IVA 04619241005.Segnalazione Abusi. Ascoli Atalanta Bologna Cagliari Empoli Fiorentina Genoa Inter Juventus Lazio Milan Roma Sampdoria Sassuolo Spal Torino PRIMAVERA TIM CUP Calendario e Risultati Tabellone Regolamento Indirizzi Campi da gioco Albo d'oro Archivio Lazio continued their patchy Serie A form with a 1-1 draw at Benevento on Tuesday as the Inzaghi brothers faced off on the sidelines.... more » 14.12.2020 15:37 Il 2-2 contro il Bruges spalanca gli ottavi di finale della Champions League, competizione nella quale i biancocelesti non superavano la fase a gironi dall’edizione 2000/01. La Rosa 2014/15; Marketing & Communication; ... centrando poi la qualificazione agli ottavi di finale che invece mancava dal 2000-’01. Arriva agli ottavi da seconda del girone e da imbattuta in Champions League. La casacca successiva a quella del Centenario viene concepita per una durata limitata al solo girone di ritorno del campionato 2000/01. Facciamo un salto indietro nel tempo per rivivere quella squadra memorabile, gruppo ricco di stelle dal presente significativo: se qualcuno è rimasto nel calcio spostandosi in panchina, altri hanno decisamente cambiato vita, LUCA MARCHEGIANI - Lo storico portiere della Lazio, dopo 7 stagioni da titolare, vive la sua prima da "secondo", come vice di Peruzzi appena arrivato dall’Inter, ma riesce comunque a ritagliarsi spazi importanti: 5 le presenze in quella Champions, 17 in tutto a fine stagione. Anzi la Lazio soffre parecchio e alla fine incassa il 2-2 al 76′ con la firma di Vanaken. Con tanta sofferenza nel finale, con la clamorosa traversa di De Ketelaere, il pareggio basta per strappare il pass. La dotazione alla squadra delle maglie a maniche corte avviene il 18 aprile 2001, incontro Lazio-Parma 1-0. Presenze della Lazio 2000-2001, su calcio-seriea.net. Chiusa la carriera da giocatore nel Siena, ha iniziato l’avventura come allenatore, partendo dalla Serie D e con un’esperienza anche alla guida della Cragnotti FC, squadra fondata dal figlio di Sergio Cragnotti, suo ex presidente. Find great deals on eBay for lazio 2000 and lazio 1999. Dopo il ritiro dal calcio giocato, esperienze in panchina con la Nazionale under 18, le giovanili del Brescia e la Primavera del Napoli. La Rosa … La Brujita giocò anche con Manchester United, Chelsea e Inter prima di tornare in patria nel suo Estudiantes: qui ha chiuso la carriera e qui è sempre d’attualità nelle vesti di presidente, FERNANDO COUTO - Difensore di grande temperamento, centrale portoghese per 7 stagioni alla Lazio (30 presenze nell’annata 2000/01) prima di chiudere la carriera al Parma. Vai a: navigazione, ricerca. Centrocampisti: D. Baggio, Baronio, Castroman, Conti, De La Pena, Gottardi, Lombardo, Nedved, Poborsky, Simeone, Stankovic, Veron. Ancora oggi è un idolo dei tifosi della Lazio, PAVEL NEDVED - C’era ovviamente l’ex centrocampista ceco, acquistato nel 1996 e protagonista in quella stagione con 13 gol in 46 partite. È stato anche allenatore: assistente di Mutti al Padova e vice dello stesso tecnico al Livorno nel 2015, LUCAS CASTROMAN - Recentemente ha fatto notizia il suo attuale impiego nel negozio di famiglia dedicato alla vendita di santini, lui che dice di essersi disinteressato al calcio ma segue ancora la sua Lazio. La casacca è arricchita dalla presenza di inserti neri che partono dal colletto e scendono su entrambi i fianchi. Nell'edizione 2000/01, dopo la qualificazione, quella squadra si fermò alla seconda fase a gruppi: era la formazione di Eriksson poi ereditata da Zoff, formazione dai tanti big in rosa. La maglia del Centenario, da poco festeggiato in un Olimpico stracolmo, si fregia dello scudetto e della coccarda della Coppa Italia, trofei vinti nella precedente stagione. Matias Almeyda, uno di quei centrocampisti che tutti gli allenatori vorrebbero avere nella propria rosa. La Centenario con scudetto e coccarda Coppa Italia. È rimasto a Torino, lui che dal 2015 è vicepresidente della Juve, GIUSEPPE FAVALLI - In quella stagione segna il suo unico gol in Champions (allo Shakhtar) di una carriera che lo vede ancora oggi come il giocatore della Lazio con più presenze. Tabellino - Campionato Serie A 2000/01: Juventus-Lazio 1-1 11/11/2000 Nella partita di Champions League Arsenal-Lazio giocata il 27 settembre del 2000, la Lazio utilizza sulle proprie divise di colore blu notte le personalizzazioni dei nomi e dei numeri (probabilmente della Nike) non appartenenti al proprio sponsor tecnico Puma. Statistiche 2000-2001, su stadiapostcards.com Il giorno 20 gennaio 2001 subentra la nuova divisa che fa il suo esordio vittorioso all’Olimpico contro l’Inter. La Società. La prima maglia di Champions League, incontro Sparta Praga-Lazio 0-1. Curiosamente le casacche del Centenario erano state prodotte nei mesi precedenti alla vittoria del campionato, pensando solo ad un’eventuale collocazione dello scudetto (in caso di vittoria finale) al centro della maglia stessa, mantenendo il logo Puma al suo solito posto. Con tanta sofferenza nel finale, con la clamorosa traversa di De Ketelaere, il pareggio basta per strappare il pass. A seguire ha vestito per 9 anni la maglia dell’Inter, poi l’addio al calcio e il presente in panchina: dopo essere stato vice di Stramaccioni a Udine, dal 2019 allena la sua Stella Rossa, SIMONE INZAGHI - Il poker al Marsiglia apparteneva all’edizione precedente, ma l’ex attaccante biancoceleste risulta ancora il miglior marcatore del club nelle coppe europee (20 gol). Ma dopo aver superato un girone difficile, i biancocelesti non riuscirono ad … Ieri come oggi lo ritroviamo alla Lazio: dal 2016 allena la prima squadra, ha conquistato tre trofei e ha riscritto la storia della società dalla panchina, PAOLO ORLANDONI - Terzo portiere di quella Lazio con una sola presenza in Serie A, poi 7 anni da uomo spogliatoio nell’Inter (c’era anche lui nella stagione del Triplete). La Lazio centra un obiettivo che mancava dalla stagione 2000/01, quando il tecnico Inzaghi era nella rosa biancoceleste. Alcuni sono rimasti nel mondo del calcio, altri hanno preso strade diverse: cosa fanno oggi? La Lazio esce sconfitta sonoramente dal confronto (3-0) anche perché la squadra ancora non ha gli effettivi completi viste le enormi difficoltà finanziarie. È diventato anche proprietario del Deportes Temuco, HERNAN CRESPO - Due gol in 6 gare in Champions (entrambi nelle due sfide contro il Real Madrid), ma è in campionato che fa faville, con 26 reti e il titolo di capocannoniere. In "Champions League" i portieri della Lazio, Peruzzi e Marchegiani, prediligono la divisa completamente grigia, con un gioco di bande blu che scendono dal colletto lungo le maniche, accompagnate da due strisce sottili bianche, che si allargano espandendosi alla fine della maglia. La Lazio centra un obiettivo che mancava dalla stagione 2000/01, quando il tecnico Inzaghi era nella rosa biancoceleste. Oggi è uno degli ambasciatori Uefa per i prossimi Europei, CLAUDIO LOPEZ - Sei presenze e 5 gol (di cui 4 allo Shakhtar tra andata e ritorno) in quella edizione della Champions, grande exploit per l’attaccante argentino al suo primo anno di Lazio. Rosa calciatori Lazio stagione 2020/2021 con presenze, reti, ammonizioni e statistiche La maglia del Centenario nera, a differenza di quella bianca, con scudetto e coccarda Coppa Italia rimane a disposizione della squadra fino al termine della stagione. Oggi si dedica al rally, una delle sue grandi passioni e hobby, gareggiando spesso con gli amici, ROBERTO BARONIO - In quella Champions si toglie anche lo sfizio di un gol, contro l’Anderlecht, lui che in carriera non ne ha segnati moltissimi. Portieri: Marchegiani, Orlandoni, Peruzzi. End of loan Aug 31, 2020: Sum: €60.00m: Average age of arrivals: 25.0: Total market value of arrivals: €205.95m Il rompicapo si scioglie portando tutte le maglie in un centro tipografico specializzato alle porte di Roma, al fine di applicare un nuovo logo della Puma in posizione centrale sulla casacca. Arrivò nella finestra invernale di mercato, se ne andrà nel 2003 dopo un gol pesantissimo nel derby e si è ritirato in Argentina nel 2010, ANGELO PERUZZI - Oggi come allora, proprio come Simone Inzaghi, ancora alla Lazio dove figura come team manager dopo aver difeso la porta dal 2000 al 2007. Il 14 ottobre 2000 la Lazio esordisce in campionato all’Olimpico contro il Perugia con lo scudetto sul petto. Con tanta sofferenza nel finale, con la clamorosa traversa di De Ketelaere, il pareggio basta per strappare il pass. Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Una volta ritiratosi, ha iniziato a coltivare mirtilli e oggi la sua azienda agricola li esporta anche in Asia ed Europa. Lazio: visite per Gonzalez, domani Milinkovic-Savic decide Ultimo giorno di riposo dopo la fine del ritiro, da domani la Lazio entra nel vivo della preparazione in vista della Supercoppa con la Juventus dell'8 agosto a Shanghai. IL SORTEGGIO DEGLI OTTAVI DI CHAMPIONS LIVE, Un'attesa lunga 20 anni, ma che festa per la Lazio di Simone Inzaghi. Il giorno 20 gennaio 2001 subentra la nuova divisa che fa il suo esordio vittorioso all’Olimpico contro l’Inter. Serie A 2000-2001 - partite della Lazio, su calcio-seriea.net. Dopo il ritiro è stato assistente del Ct della nazionale ceca, poi presidente del club che lo lanciò da giovane, il Ceske Budejovice. Per tutte le prime maglie utilizzate in questa stagione il requisito di autenticità match worn (da campo) delle celesti è l'assenza della targhetta “Puma official merchandise” in basso a sinistra sul fronte della maglia. Esclusivamente nelle gare di campionato, Milan-Lazio e Lazio-Parma (rimandata per maltempo), le divise della Lazio presentano i polsini bianchi e nella targhetta interna la dicitura "Made in Italy". Important signings for the season were Argentines Walter Samuel, a defender, and Gabriel Batistuta, a top striker. La casacca presenta il logo della Puma stampato in origine sotto lo scudetto tricolore, visibile rovesciando la maglia. Rose, calendari, partite di campionato e coppe, tabellini, video dei gol e servizi. Le maniche lunghe non erano in vendita nei negozi specializzati. Non si ferma la corsa del Milan, capolista in campionato a +1 sull'Inter. Almanacco Giallorosso. Le maglie da campo non presentano la targhetta “Puma official merchandise” in basso a sinistra sul fronte della maglia. Oggi fa parte dello staff di Andrea Pirlo, suo ex compagno e amico fin da giovanissimo, alla guida della Juventus, come collaboratore tecnico, MARCELO SALAS - Alla sua ultima stagione nella Lazio, prima di passare alla Juventus, il Matador colleziona 9 presenze in Champions ma non riesce mai ad andare a segno. Alternandosi come direttore tecnico, ha allenato fino al 2019 con l’ultimo incarico alla guida delle Filippine, DINO ZOFF - Al posto di Eriksson, reduce dall’avventura come Ct della Nazionale italiana, chi ritornò in panchina fu l’ex portiere che ottenne un ottimo 3° posto ma fu esonerato all’inizio della stagione seguente. Lo sponsor tecnico per la stagione 2000-2001 è Adidas, mentre lo sponsor ufficiale è Opel. Summary In 2001, Associazione Sportiva Roma took its third league title (after 1942 and 1983), winning Serie A only a year after local rivals Lazio. L’ultimo, o meglio l’unico, a portare la Lazio tra le migliori 16 d’Europa è stato Sven Goran Eriksson. La maglia per la Champions League utilizzata in trasferta è blu navy. Anzi la Lazio soffre parecchio e alla fine incassa il 2-2 al 76′ con la firma di Vanaken. La Lazio centra un obiettivo che mancava dalla stagione 2000/01, quando il tecnico Inzaghi era nella rosa … La Lazio centra un obiettivo che mancava dalla stagione 2000/01, quando il tecnico Inzaghi era nella rosa biancoceleste. Dopo il ritiro è stato vice allenatore al Braga, dove si è spostato alla scrivania in ruoli dirigenziali. Saluterà nel 2001 destinazione Juventus, affare da 45 milioni di euro e maglia indossata per 8 stagioni conquistando anche il Pallone d’Oro. Cosa fa oggi Couto? Dopo la Lazio, esperienze da giocatore in Messico, Argentina e Stati Uniti. INZAGHI: "QUALIFICAZIONE CHE VALE COME UN TROFEO", Moduli, Condizioni contrattuali, Privacy & Cookies. Una versione delle maglie dei portieri, indossata da Marchegiani. Allenatori: Eriksson, (poi subentrato) Zoff. S.S. LAZIO. Arrivato proprio nell’estate di quella stagione dall’Inter, Peruzzi ha giocato 226 partite con i biancocelesti e preso parte alla spedizione mondiale del 2006 con l’Italia campione, SVEN-GORAN ERIKSSON - L’allenatore dello scudetto del 2000, manager dal lunghissimo curriculum interrotto alla Lazio nel gennaio 2001 con le dimissioni dopo aver già accettato la panchina dell’Inghilterra. Il giorno 20 gennaio 2001 subentra la nuova divisa che fa il suo esordio vittorioso all’Olimpico contro l’Inter. Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono utilizzati su licenza. La Centenario esclusivamente per il Giubileo. Pos Name Age 1 Nat joined previous club; 1: G: Luca Marchegiani: 34: 1993: Torino Calcio: 22 A distanza di 20 anni dall'ultima volta, i biancocelesti superano i gironi di Champions. In questa stagione subentra il nuovo sponsor ufficiale “Siemens Mobile Phones”, che sostituisce quello storico del gruppo Cragnotti, la Cirio. La prima maglia della stagione a maniche corte. Per il consumatore clicca qui per i Moduli, Condizioni contrattuali, Privacy & Cookies, informazioni sulle modifiche contrattuali o per trasparenza tariffaria, assistenza e contatti. La divisa è una maglia a strisce verticali della stessa dimensione, rosse e nere, con pantaloncini e calzettoni neri. European football squads since 1999. La Lazio, dopo una pirotecnica prova in cui brilla la stella del neo acquisto Claudio Lopez, batte i neroazzurri 4-3 e conquista a distanza di due anni la sua seconda Supercoppa Italiana. Dopo l’addio alla Lazio passerà all’Atletico Madrid, squadra che oggi allena dopo essersi consacrato come uno dei migliori tecnici del panorama mondiale, GIUSEPPE PANCARO - Dieci presenze in Champions, da titolare della fascia. Elemento di ulteriore curiosità è l'assenza del logo Puma al centro della maglia. Diventato allenatore, dopo essere stato vice di Mancini all’Inter ha iniziato la sua carriera dal Bologna, nel 2008, squadra in cui è tornato a 10 anni di distanza e che guida ancora oggi, ALESSANDRO NESTA - Capitano di quella Lazio, club in cui resterà anche la stagione dopo prima del passaggio al Milan. Ha detto basta nel 2019, ma si è subito spostato in panchina: oggi guida la Primavera del Pordenone, società dove ha ritrovato Emanuele Berrettoni (direttore sportivo) ai tempi baby laziale come lui in prima squadra, FABRIZIO RAVANELLI - Tra il 1999 e il 2001 in forza alla Lazio, 42 presenze totali e 10 gol per l’attaccante perugino che ha chiuso la carriera proprio nella sua città. ROMA – L’ultima volta che la Lazio riuscì a superare la fase a gironi della Champions League, era la stagione 2000/01.I biancocelesti giocavano in Europa con lo scudetto sul petto, poiché campioni d’Italia. La prima maglia della stagione, con polsini bianchi. Si presenta celeste con inserti neri. Ha giocato fino a 37 anni, divertendosi in Terza Categoria nella squadra del suo paese, per poi diventare un consulente del Montebelluna, dove lavora a contatto con i più giovani come collaboratore tattico, NESTOR SENSINI - Arrivato un anno prima dal Parma, si ritaglia 3 presenze in Champions. La maglia casalinga “stile Argentina” per la Champions League non era venduta nei negozi. La sua ultima apparizione è quella del 14 gennaio 2001, incontro Udinese-Lazio 3-4. Nell'edizione 2000/01, dopo la qualificazione, quella squadra si fermò alla seconda fase a gruppi: era la formazione di Eriksson poi ereditata da Zoff, formazione dai tanti big in rosa. La storica casacca del Centenario, che vede contemporaneamente la presenza dello scudetto e della coccarda Coppa Italia, rimane a disposizione della squadra fino alla metà del mese di gennaio 2001, scadenza dell’anniversario dei 100 anni del primo club della Capitale. Oggi è uno dei talent di Sky Sport, apprezzatissimo per le sue capacità di analisi e lo stile: come quando era tra i pali…, PAOLO NEGRO - Alla sua ottava stagione in maglia biancoceleste, lui che ne infilerà 12 in tutto, in quella Champions scende in campo in 5 occasioni. Con gli arrivi di Crespo, Claudio Lopez e Peruzzi, la Lazio ai nastri di partenza sembra più forte di quella campione d’Italia ammirata nella stagione precedente. Nel 2003, con alcuni ex compagni (tra cui Mihajlovic e Peruzzi) ha partecipato al doppiaggio del film "Shaolin Soccer", EMANUELE PESARESI - Per lui 9 presenze complessive nella Lazio 2000/01, l’unica sua stagione in biancoceleste dove era arrivato dalla Sampdoria. La divisa del Centenario termina la sua avventura con due prestigiosi simboli sul petto: scudetto e coccarda della Coppa Italia. Oggi 78enne, Dino Zoff resta una delle leggende del nostro calcio e può rievocare la Lazio 2000/01. Dal campo alla panchina il passo è breve, soprattutto al fianco dell’ex compagno Mancini: è stato suo collaboratore tecnico al Manchester City e al Galatasaray, oggi lo affianca nella Nazionale italiana, MAURIZIO DOMIZZI - In pochi lo ricordano in quella Lazio, d’altronde non scese mai in campo in stagione legando però la carriera ad altre formazioni di Serie A (Napoli e Udinese tra le altre). Tutto quello che serve sapere sulle stagioni della Associazione Sportiva Roma. La tonalità del colore rispetta perfettamente la tradizione della Lazio, il punto di celeste è fedele a quello utilizzato nel ‘74. La casacca successiva a quella del Centenario viene concepita per una durata limitata al solo girone di ritorno del campionato 2000/01. Più recenti le due gare ufficiali disputate nel corso della stagione 2007-08 dove la Lazio fu sorteggiata nel Gruppo C con Olimpiakos, Werder Brema e, appunto, Real Madrid. Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Dopo i trionfi in campionato e in Coppa Italia la squadra di Eriksson affronta l’Inter all’Olimpico di Roma, nella finale unica di Supercoppa Italiana. Per Lazio-Perugia la Lega decise di far applicare la patch realizzata per il “Giubileo 2000″ che si stava svolgendo nella Capitale. La Lazio centra un obiettivo che mancava dalla stagione 2000/01, quando il tecnico Inzaghi era nella rosa biancoceleste. Rosa su Calciatori.com [collegamento interrotto], su calciatori.com. Si è ritirato nel 2012 nella sua Ancona, oggi allena nelle giovanili della Recanatese dopo le panchine precedenti al Biagio Nazzaro, Anconitana e Loreto, GUERINO GOTTARDI - Si regala un gol al Bernabeu in quella stagione: inutile nel 3-2 finale per il Real, ma resta la sua impressionante media-gol di una rete in due presenze. Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti. Anzi la Lazio soffre parecchio e alla fine incassa il 2-2 al 76′ con la firma di Vanaken. La formazione tipo della Roma vincitrice del suo terzo scudetto: Antonioli, Cafu, Zago, Samuel, Zebina (Aldair), Candela, Tommasi, Zanetti … Lasciato il calcio giocato, ha allenato l’Udinese accanto a Dominissimi per un paio di mesi nel 2006, prima di rientrare in Argentina, dove dopo qualche esperienza in panchina è diventato direttore generale del Newell’s Old Boys, KAREL POBORSKY - Arriva a gennaio, quando la Lazio ha già superato il girone di Champions, ma non può essere impiegato per la seconda fase a gruppi. Sfilati i guantoni, Orlandoni è diventato preparatore dei portieri: oggi lo trovate al Cagliari, JUAN SEBASTIAN VERON - Talento esaltante che se ne andrà al termine della stagione, lui che era sceso in campo in 32 occasioni. Arriva agli ottavi da seconda del girone e da imbattuta in Champions League. Le personalizzazioni utilizzate per l'incontro di Champions sono di colore bianco con il bordo argento, identiche a quelle che la Nike forniva ai “gunners”. Oggi gestisce diverse proprietà immobiliari tra Roma e la Svizzera, dove è nato. Oggi è l’allenatore dell'Under 16 del Frosinone, DINO BAGGIO - Arriva a ottobre dal Parma, sarà protagonista solo in campionato. Difensori: Colonnese, Couto, Domizzi, Favalli, Gottardi, Mihajlovic, Negro, Nesta, Ola, Pancaro, Pesaresi, Santarelli, Sensini, Varriale. Il kit era identico a quello dell’Arsenal e forse per problemi tecnici di cui non si conoscono i motivi la Lazio chiede aiuto alla squadra inglese. La seconda maglia della stagione, versione Centenario. La tonalità del colore rispetta perfettamente la tradizione della Lazio, il punto di celeste è fedele a quello utilizzato nel ‘74. Già nel 2000-01 i Blancos eliminarono i biancocelesti di Dino Zoff, tra i quali militava Simone Inzaghi. La particolare maglia utilizzata in Champions League, incontro Arsenal-Lazio 2-0. Disponibili in libreria "Dal Tevere al Piave - 1915/1918 - Gli Atleti della Lazio nella Grande Guerra" e "Ezio Sclavi portiere pittore" LazioWiki.org su Facebook LazioWiki.org su Twitter La Rosa 2000/01. La stagione europea in Champions League della Lazio, vede curiosamente i biancocelesti indossare per i primi due turni del proprio girone, FC Shakhtar Donetsk-Lazio 0-3 e Lazio-AC Sparta Praha 3-0, una casacca con alcuni dettagli completamente differenti rispetto alla maglia di Champions che sarà utilizzata per tutto il corso del torneo. La Lazio centra un obiettivo che mancava dalla stagione 2000/01, quando il tecnico Inzaghi era nella rosa … Stagione. Diventato allenatore a Coverciano, ha guidato la Primavera del Parma e il Modena in Italia, prima di tornare in Patria sulla panchina del Banfield prima e del Defensa y Justicia da gennaio 2020, SINISA MIHAJLOVIC - Abituato a chiudere ogni stagione con un discreto bottino di gol, ne piazza due anche in quella edizione della Champions, doppietta al Leeds nel 3-3 finale. Rimasto ai margini del grande calcio, ha preferito dedicarsi ai giovani insegnando nelle scuole calcio. La Lazio centra un obiettivo che mancava dalla stagione 2000/01, quando il tecnico Inzaghi era nella rosa … SS Lazio 2000-2001, su transfermarkt.it. Inoltre un altro dettaglio non passa inosservato; la patch della Champions League viene applicata sull’altra manica della maglia della Lazio e, cosa ancor più curiosa, la patch non è quella fornita dall’Uefa, ma una patch similare. Inoltre, c'è un particolare che dona maggior pregio alla divisa, ossia la filettatura dorata che percorre il colletto. La "filo d'oro", utilizzata in due sole gare di Champions League. Stagione 2000-2001, su calcio.com. In this season, Lazio won their second Scudetto of their history, and their third Coppa Italia, completing an historical double. Arriva agli ottavi da seconda del girone e da imbattuta in Champions League. The 1999–2000 season was Società Sportiva Lazio ' s 100th season since the club's existence and their 12th consecutive in the top division of Italian football.